Lunedì 24 aprile - Ultimo aggiornamento 17:29
Sei in: Home > Cronaca
CRONACA - IMPERIA
data articolo30 novembre -1

Necessità imminente di un adeguamento antisismico in Italia: presentato oggi lintervento dei #FratelliCarli

Necessità imminente di un adeguamento antisismico in Italia: presentato oggi lintervento dei #FratelliCarli
Necessità imminente di un adeguamento antisismico in Italia: presentato oggi lintervento dei #FratelliCarli

IMPERIA- Il tutto parte da un dato di fatto: l'ltalia è un paese sismico. La regione considerata più a rischio  è l’Abruzzo ma il problema riguarda tutto lo stivale.
 Ogni circa 4-5 anni nel nostro paese si registrano scosse capaci di sgretolare interi edifici mettendo in ginocchio la popolazione colpita. Un adeguamento antisismico è quindi necessario per cercare di limitare il più possibile i danni in caso di terremoto.
A tal proposito, i Fratelli Carli, proprietari dal 1911 della storica azienda olearia ligure, hanno presentato oggi ad Imperia l’adeguamento antisismico della propria azienda alla presenza dell’amministratore delegato Gian Franco Carli, la figlia Claudia Carli, direttrice comunicazione e marketing, il direttore tecnico Walter Odasso e della squadra di lavoro di architetti e ingegneri.
Si tratta di un progetto totalmente innovativo e unico nel suo genere,  del valore complessivo di oltre un milione di euro.
I lavori si sono conclusi in questi giorni e il collaudo definitivo è previsto a dicembre. Si è trattato di un intervento che ha comportato l’inserimento di controventi dissipativi all’interno e all’esterno della struttura in modo da ridurne le accelerazioni e gli spostamenti. È stato messo in sicurezza lo stabilimento con un adeguamento sismico di tutti i luoghi di lavoro.
La scelta di investire in questo progetto è nata dalla reale esigenza di un adeguamento antisismico vista la situazione di emergenza in Italia.
La decisione era stata presa nel 2012, dopo il terribile terremoto che aveva sconvolto l’Emilia Romagna, dove erano andate distrutte aziende italiane attive, come noi, nell’ambito alimentare, rappresentanti del più apprezzato made in Italy in tutto il mondo”. Ha continuato: “Anche se risediamo in una zona non particolarmente soggetta al terremoto, rimanemmo scossi da quanto accaduto. Con la consapevolezza di occupare un’importante rappresentanza delle famiglie imperiesi con i nostri 300 dipendenti che operano tutti i giorni qui in sede, abbiamo sentito forte il bisogno morale di mettere al sicuro la nostra squadra e il nostro patrimonio rappresentato dalla materia prima del nostro prodotto che portiamo con cura nelle case di oltre un milione di clienti in Italia e all’estero”. Queste le parole dell'amministratore delegato dell'azienda Gian Franco Carli.

commenta

CERCA NEL QUOTIDIANO
  
Notariato
genova.ogginotizie.it